Discorso mentale su MissItalia, Giusy Buscemi e la legge di gravitazione universale.

Da qualche settimana, nel mio borgo natìo, spuntavano come funghi cartelloni 20×10 metri dove veniva raffigurata una tizia ricciolina bionda che avevo notato non poche volte nelle mie scappatelle marittime d’estate.

E ieri, con mio grande stupore, mi sono ritrovato travolto da un clima quasi calcistico a tifare per questa ricciolina.

Stupore perchè? Quando ho detto a qualcuno che ieri ho visto miss Italia mi ha tastato subito la fronte per vedere se avessi contratto qualche strana forma di influenza pre-autunnale… in soldoni, non è proprio da me ammirare giovani meretrici sculettanti che si dimenano sorridendo a comando davanti alle telecamere. Ma questa volta era diverso, la tizia in questione era una di noi, una ragazza della mia zona. Una tizia alla quale, probabilmente, ho offerto pure da bere mentre ero sbronzo in qualche pub menfitano. Cosa cambia? Cambia tutto! L’affetto, che la gente ha dimostrato a Giusy Buscemi, è figlio di una voglia di dimostrare alle persone che definiscono la nostra zona “decentrata” che anche noi valiamo qualcosa.

Appena Giusy è stata incoronata ho esultato come quando Balotelli ha segnato contro l’inghilterra la germania il secondo gol, per un attimo ho pure sperato che si togliesse la maglietta e facesse vedere i pettorali, poi ho smesso. Ho smesso anche di esultare perchè sono arrivato a chiedermi se questo piccolo trionfo significhi davvero qualcosa per la nostra zona… e ho capito una cosa bella.

La tizia che ha fatto una domanda a Giusy, poco prima che la incoronassero, si chiama Susanna Lambertucci. La stupida domanda della Lambertucci era (grossomodo) la seguente:

“Ti seguo da sempre perchè mi arrapi da morire, ma mi vuoi spiegare come fa una tizia che viene dal buco del culo dell’italia ad essere così spigliata davanti a milioni di persone? Come fa una tizia che viene da un posto dimenticato da dio a valere qualcosa in una nazione come la nostra?”

A parte il fatto che io le avrei spaccato la faccia, per puro campanilismo, e tralasciando il fatto che la risposta di Giusy a quella domanda non la ricordo perchè ero troppo incazzato con la tizia, quella domanda mi ha fatto riflettere.

Sono un provinciale, vengo anche io dal buco del culo d’Italia. E quando mi sono trovato a confrontarmi con gente di grandi città ne sono sempre uscito vincitore. Pensavo che fosse per il fatto che mi sottovalutassero. Ieri ho cambiato opinione. Noi provincialotti vinciamo sempre perchè valiamo di più. Perchè fin da bambini, noi abitanti del buco del culo d’italia, lottiamo per scappare da dove abitiamo, lottiamo per abbandonare questi luoghi meravigliosi per crescere, lottiamo per allargare i nostri orizzonti. Sognamo di vivere in grandi città, sognamo di chiamare un taxi da un pub di Manhattan perchè siamo troppo sbronzi per tornare a casa in auto, sognamo di fare sesso con una tizia canadese  conosciuta in un pub sulla quarantacinquesima strada. Noi che veniamo da un borgo, abbiamo la capacità di sognare, cosa che chi ha sempre abitato nelle grandi città non ha sviluppato allo stesso modo. Noi viaggiamo per necessità, ci spostiamo per andare all’università, ci muoviamo ogni sera per non morire di noia tra i due bar del nostro paesotto. E i nostri orizzonti sono giganti, quanto l’ego della Lambertucci, che da brava donna di città, donna di mondo, ci ha ricordato ancora una volta quanto faccia schifo la nostra zona agli occhi degli altri. Ma il responso del concorso invece ci ha ricordato che con un sano campanilismo, con una sana mentalità paesana, possiamo spaccare il mondo in due. Perchè a differenza dei non provincialotti abbiamo i sogni grandi, che stanno stretti nel nostro paesino, ma che non sono poi così grandi per il mondo esterno, che è tutto nostro.

p.s.

Per informazioni sulla legge di gravitazione universale consultate wikipedia, e se ci riuscite trovate un collegamento con questo piccolo spunto di riflessione 😉

Annunci

3 pensieri su “Discorso mentale su MissItalia, Giusy Buscemi e la legge di gravitazione universale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...