Arte e Soldi

Oggi corre (corre? sembra che si dica così) l’anniversario del “terribile Sisma del Belìce” del Gennaio del 1968 (per altre info → http://it.wikipedia.org/wiki/Terremoto_del_Belice) e i cittadini del mio borgo (Santa Margherita di B. n.d.v.) sono stati allertarti, da volantini sparsi in tutto il paese, che in piazza ci sarebbe stata una grande manifestazione, con annessa presentazione alla popolazione stessa della scultura “Belice Amuri” (=Belice Amore).

In anteprima qualche signore anziano aveva precedentemente commentato la stessa scultura con un colorito: “..a mia mi pari nna lavatrici ammaccata…” (= parmi una lavatrice contùsa), ma oggi alla presentazione innumerevoli altri commenti coloriti sono stati sprecati tra l’ilarità generale.

La scultura di ferro (or something like diz) è stata collocata su una piattaforme cemento-piastrellata che giaceva morta all’angolo della piazza Matteotti da tempo immemorabile, spero che non sia stata collocata lì solo per riempire un “purtuso” perchè sarebbe oltraggioso 😀

eccovi un immagine direttamente dal twitpic di un mio amico/cugino/sfruttatore(LOL): vitone

L’opera come ci dice → lui, è stata creata da il maestro Nino Ucchino (che personalmente ignoro, ma io di arte ne capisco meno di chiunque altro)

A parte la discutibile bellezza o meno della stessa, la gente che ha criticato l’opera d’arte l’ha fatto con un semplice fine ultimo, una domanda: “Quanti soldi ci hanno speso?”

In giro ho sentito parlare di cifre che vanno da 10.000 € (10*10³ per i nerd) a 30.000€ (30*10³ per i nerd). Poco fa sono tornato sul luogo del delitto e un signore anziamo mi avvicina chiedendo un parere giovanile (il mio) sull’opera (che non ho saputo dargli LOL) e poi ha ritrattato lo stesso argomento (€€€) dicendo che una cosa del genere, potrebbe valere intorno a 500€ e che se qualcuno li offre alla cittadinanza riufiutarli sarebbe da stolti 😀 (testualmente: “pi cinqucentu euru io ci lu dassi!”).

Non voglio dargli torto, e nemmeno dargli ragione, è una critica costruttiva però…

Ora voglio rilanciare un mio personale appello, come ho fatto su twitter mentre ho caricato la foto via smartphone… “C’è un Critico d’arte in sala?” qualcuno sa spiegarmi se una cosa così vale uno solo dei prezzi di cui si parla? Oppure il postmodernismo celtico ha radici migliori dell’avanguardia dello Srilanka?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...