Atei Fasulli

 

In una newsletter dedita al buonumore oggi mi trovai difronte questa barzelletta pungente che ho deciso di postare.

 Un ateo stava facendo una passeggiata nella foresta.
– Che alberi maestosi! Che fiumi impetuosi! Che begli animali! – si ripeteva.
Mentre camminava lungo il fiume sentì un movimento tra i cespugli dietro di sé. Si voltò per dare un’occhiata e vide un orso di 3 metri che lo caricava.
Si mise a correre più velocemente che poteva su per il sentiero.
Guardò sopra la sua spalla e vide che l’orso si avvicinava sempre più. Guardò ancora e vide che l’orso era sempre più vicino. Il suo cuore pompava freneticamente e cercava di correre ancora più veloce.
Inciampò e cadde a terra.
Rotolò per cercare di tirarsi su ma vide che l’orso era proprio sopra di lui, avendolo raggiunto con la sua zampa sinistra e alzando la destra per colpirlo. In quel istante l’ateo gridò:
– Mio Dio!
Il tempo si fermò. L’orso si congelò. La foresta era silenziosa.
Mentre una luce abbagliante brillava sull’uomo, una voce venne fuori dal cielo:
– Hai negato la mia esistenza per tutti questi anni, insegnato ad altri che non esisto e addirittura attribuito il creato ad un incidente cosmico. Ti aspetti che ti aiuti in questa circostanza? Devo considerarti un credente?
L’ateo guardo diritto verso la luce:
– Sarebbe ipocrita da parte mia chiederti all’improvviso di considerarmi credente ora, ma forse puoi rendere credente l’ORSO?
– Molto bene! – rispose la voce.
La luce se ne andò. I suoni della foresta ricominciarono. L’orso abbassò la sua zampa destra, accostò insieme entrambe le zampe, abbassò il capo e disse:
– Signore, benedici questo cibo che sto per ricevere e per il quale sono molto grato.
 
 
Quante volte io stesso mi sono predicato ateo, e quante volte ho incontrato ragazzi coetanei e non, che affermano fermamente che Dio non esiste? Eppure certe volte mi sono ritrovato a chiedere un aiuto a qualcosa, a qualcuno di superiore, per qualche mio piccolo capriccio, e sono stato accontentato, anche se il merito di quello che ho ricevuto l’ho attribuito solo a me stesso (sbagliando forse XD). A tutti serve credere in qualcosa di superiore che, in un certo qual modo plasma la casualità latente che infanga i nostri piccoli e grandi progetti di vita. Ed essere tutti atei fasulli, ci permette bene o male di distaccarci da un mondo di timorati di Dio, da cui vorremo separarci definitivamente, per non rimanere delusi da quanto sia semplice ed insensata, la nostra casuale esistenza in questo sassolino che noi chiamiamo Terra.
Annunci

12 pensieri su “Atei Fasulli

  1. io ho sempre ragione e te lo dimostro…Poniamo per assurdo che io abbia sempre ragione, allora dico che io ho sempre ragione, e quindi ho sempre ragione visto che ho sempre ragione…perchè dicendo che ho sempre ragione anche l\’affermazione che io ho sempre ragione è sempre vera…quindi non sbaglio mai…XD

  2. è ovvio che ci sia qualcosa di più grande più potente sopra di noi…
    che sia Dio che sia Allah che sia energia o che sia un Demiurgo o semplicemente un cielo stellato
    e in quanto essere umani abbiamo bisogno sempre di risposte…e di aiuto…
    è la società che ci ha imposto di chiedere quest\’aiuto ai santi…….anche a chi e ateo….

  3. ?_? …beh si…è quello che ho scritto…grazie per la traduzione…ah e dove c\’è scritto anche a chi e ateo…sulla e ci va l\’accento…tipo così ->è
     
    ahahaha

  4. 1) crediamo per stare bene2) crediamo e stiamo bene3) pensiamo di non credere e stiamo bene4) ci convinciamo di non credere e stiamo meglio5) crediamo sul serio di non credere6) dopo un po\’ ci si sente soli7) si cerca di tornare al punto 1 XD

  5. Ciao vicè, dopo secoli ke non ero su internet leggo un tuo inervento (precisando che sono quasi le 2 di notte, e sono al computer a fare disegno digitale da questo pomerigio) e leggo sta barzellettina simpatica…
     
    Io credo davvero ke ci sia qualcuno al di sopra di noi……. soprattutto sopra tua sorella sdraiata su un letto…. ah ah ah!!!!
     
    Cmq dobbiamo assolutamente organizzare un altra rimpatriata della 5°A… magari quando s\’abbattono sti kazzo di esami…
     
     

  6. Bellissima questa storiella, e anche molto significativa…Quante volte pensiamo di aver fatto tutto da soli e ci ritroviamo a chiedere aiuto nel pasticcio…!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...